Accanto a te di Jayne Ann Krentz

Data pubblicazione: 2 Giugno 2018
Titolo originale: River Road (2014)
Serie: titolo autoconclusivo
Editore: I Romanzi Mondadori Emozioni n° 58
Genere: romantic suspense
Ambientazione: California, Stati Uniti, oggi
Livello di sensualità: warm
Lunghezza: 331 pagine
Prezzo: ebook € 3,99

Sinossi:
Quando Lucy Sheridan arriva a Summer River, dopo molti anni dall’ultima visita a sua zia Sara, scopre che la tranquilla cittadina che conosceva è profondamente cambiata: quell’angolo dell’entroterra californiano è diventato un’elegante località di campagna con vigneti e cantine raffinate. Lucy è lì per occuparsi della vendita della casa della zia, morta in un incidente stradale. Ma il ritorno a Summer River la mette di fronte ai misteri irrisolti del passato e alle persone che ne hanno fatto parte. Primo fra tutti, Mason Fletcher, il ragazzo che tredici anni prima aveva segnato la sua estate a Summer River e che ora le offre il suo aiuto, scoprendo insieme a lei un futuro per il suo cuore… 

Impressioni:
Ammetto di avere centellinato la lettura di questo libro per non finirlo troppo in fretta visto che poi non ho praticamente nulla di buon livello da leggere. Io amo questa autrice, amo il romantic suspense ma soprattutto amo la caratterizzazione che riesce da dare ai suoi personaggi tanto da renderli così realistici che sembra di conoscerli. Lucy è il genere di protagonista femminile che preferisco, una donna indipendente, con un lavoro affascinante e per me sconosciuto (la genealogista forense), non particolarmente romantica e con i piedi ben piantati per terra, capace di tenere testa agli uomini e soprattutto una che non sbava davanti al solito maschio alpha trasformandosi in un’ameba balbettante in preda agli ormoni impazziti. Anche Mason è il protagonista maschile che più è nelle mie corde, niente esibizione di muscoli a tutto spiano, niente sguardi ombrosi e segreti inconfessabili nascosti nel passato, niente comportamenti da bad boy, non è uno sciupa femmine, non ha bisogno di dimostrare la sua superiorità di fronte agli altri uomini, è sicuro di sè in modo positivo, non è arrogante inoltre ha un lato sensibile che gli permette di indovinare le piccole paure di Lucy. Il suo difetto peggiore, a suo dire, è una certa incapacità di comunicare con gli altri però io non ho rilevato nessun problema, l’ho trovato solo incredibilmente affascinante. È un ex poliziotto tutto d’un pezzo che con il fratello ha aperto un’agenzia che si occupa di risolvere casi insoluti. Anche nel libro siamo di fronte ad un fatto di sangue avvenuto 13 anni prima e rimasto senza colpevole ed io, da fan del telefilm “Cold Case”, non ho potuto che apprezzare. L’equilibrio tra suspense è romanticismo è perfetto, non ci sono situazioni particolarmente violente, esattamente ciò che preferisco, l’indagine mi ha coinvolta e solo nella parte finale ho capito chi era l’assassino. Si vede subito quando si ha tra le mani un libro scritto da una professionista del settore, da una persona che ha indubbiamente il dono di coinvolgere dalla prima all’ultima pagina. Peccato che lei e le altre autrici di romantic suspense che hanno tanto successo in America da noi vengano ignorate oppure vengano pubblicate con cadenza biblica. Assolutamente consigliato.

ALTRI TITOLI IN ITALIANO PUBBLICATI CON IL NOME JAYNE ANN KRENTZ

Una notte da ricordare

Data pubblicazione: giugno 2011
Titolo originale: All night long (2005)
Serie: titolo autoconclusivo
Collana: I Romanzi Mondadori Emozioni
Genere: romantic suspense
Ambientazione: Dunsley (California), oggi
Sensualità: warm
Disponibilità: usato
Premi e riconoscimenti della critica: All About Romance DIK (Desert Isle Keeper); Romance Reader Five Hearts

Sinossi:
Irene Stenson è una giornalista, volitiva e indipendente. Dopo la morte violenta dei genitori ha lasciato la cittadina di Dunsley, in California, per non tornarci più. Tuttavia non può ignorare la misteriosa richiesta di Pamela Webb, una vecchia amica, e si ritrova di nuovo a Dunsley, dove alloggia in un malandato motel. Qui conosce il proprietario Luke Danner, un ex marine, e fra i due è subito attrazione. Ma gli eventi precipitano quando Irene si reca all’appuntamento con l’amica e la trova morta. Gli interrogativi si accavallano allora angosciosi, a cominciare dalla ragione che ha portato Irene in quel posto per lei culla di ricordi dolorosi. E poi circa i trascorsi di Luke, al suo fianco nelle successive indagini dai risvolti sorprendenti e inquietanti. Con un passato che rischia di compromettere una passione appena nata…

Impressioni:
Nelle ultime settimane, vista la penuria di uscite interessanti, mi sono dedicata alla ricerca e alla lettura di tutto ciò che sono riuscita a trovare nell’usato di Amanda Quick. Lo ammetto, ho scoperto tardi questa bravissima autrice ma, come si suol dire, meglio tardi che mai. Comunque, dopo avere letto molti storici, sono passata al romantic suspense, l’unico che sono riuscita a trovare in verità, cioè “Una notte da ricordare” pubblicato nel lontano 2011. Mi è piaciuto moltissimo, è appassionante, scritto veramente bene, scorrevole e coinvolgente. I due protagonisti hanno un passato per certi versi simile, entrambi hanno subito un trauma legato alla morte tragica e violenta delle persone che amavano (la madre di lui morta suicida e i genitori di lei morti apparentemente a causa di un omicidio/suicidio). Quando si incontrano entrano subito in sintonia, sono delle anime gemelle, si capiscono al volo ed è in un certo senso così tranquillizzante che per una volta non ci siano conflitti e fraintendimenti nella coppia, che le cose procedano lisce, che entrambi non abbiano paura di essere sinceri nell’ammettere ciò che provano. E poi non sono giovanissimi, hanno un passato che li ha portati ad essere le persone mature e consapevoli che sono ma non sono disillusi, entrambi si rendono conto che una passione e un sentimento così forte capita una volta nella vita ed è per sempre. Molto ben curata e coinvolgente anche la parte suspense, le indagini vengono portate avanti da entrambi alla pari, niente isterismi da maschio alpha che deve difendere a tutti i costi la sua donna dai cattivi ma due persone intelligenti che analizzano in modo accurato e approfondito ciò che hanno in mano senza mettersi inutilmente in pericolo. Con questo non voglio dare l’impressione di distacco e freddezza da parte di Luke e Irene anzi, l’autrice, senza strafare, riesce a trasmettere nel lettore tutte le emozioni legate ai tragici eventi avvenuti diciassette anni prima. Insomma, veramente un bel romantic suspense, mi stupisce solo che da allora non se ne siano più visti in pubblicazione di questa talentuosa autrice che per me è diventata una garanzia per quanto riguarda la letteratura di qualità.

Gioco a due

Data pubblicazione: 19 Dicembre 2017
Titolo originale: Connecting Rooms (1995)
Serie: titolo autoconclusivo
Editore: Follie Letterarie
Genere: romance contemporaneo
Ambientazione: Misplaced Island, Stati Uniti, anni ’90
Livello di sensualità: warm
Lunghezza: 75 pagine
Prezzo: ebook € 2,99

Sinossi:
Amy Comfort è un’agente immobiliare di Misplaced Island, una remota e pittoresca isola nei pressi delle coste di Washington.
Fra i suoi clienti figura Owen Sweet, un affascinante e sensuale investigatore privato di Seattle che ha appena acquistato una decadente villa in stile vittoriano.
L’ attrazione fra i due è innegabile, e quando Amy dovrà rivolgersi a Owen per indagare sul nuovo fidanzato della zia Bernice, sarà davvero molto difficile resistervi. Amy e Owen, infatti, per non destare sospetti e scoprire cosa nasconde l’uomo, saranno costretti a fingersi pazzamente innamorati l’uno dell’altra, anche se presto la situazione sfugge di mano, rendendo molto sottile il confine tra finzione e realtà. La coppia dovrà così far luce non solo su un fitto mistero, ma anche sull’amore che li unisce. 

Impressioni:
Racconto troppo breve perchè ci sia un reale approfondimento e decisamente troppo costoso però non ho saputo resistere e l’ho preso ugualmente da vera appassionata di Amanda Quick, lo pseudonimo più conosciuto, per quanto ci riguarda, di Jane Ann Krentz. La sua inconfondibile capacità narrativa che mischia ironia, protagonisti intriganti e un pizzico di suspense ha fatto ancora una volta centro. Cosa pagherei per poter leggere i suoi ultimi storici e romantic suspense in italiano!

Nel mare della passione

Data pubblicazione: Gennaio 1999
Titolo originale: Grand Passion (1994)
Serie: titolo autoconclusivo
Editore: Sperling & Kupfer
Genere: romance contemporaneo
Ambientazione: Stati Uniti, anni ’90
Livello di sensualità: warm
Disponibilità: usato

Sinossi:
Nella sua locanda sulla costa nord occidentale del Pacifico, la bella Cleo aspetta l’uomo dei suoi sogni, e quando si trova davanti l’affascinante Max non ha dubbi: è lui! Purtroppo, il nuovo arrivato è un arido professionista appassionato solo di opere d’arte, alla ricerca di cinque preziosi dipinti.
Eppure, qualcosa dice alla giovane che Max ha bisogno d’amore… e i fatti sembrano darle ragione. Ma un segreto nascosto nel passato di Cleo getta l’ombra di un sospetto sulla loro intesa e rappresenta per lei una seria minaccia…

Impressioni:
Libro un po’ datato ma godibilissimo. L’autrice ha dato vita a due personaggi normali ma allo stesso tempo affascinanti. Cleo è una giovane donna di buon cuore che gestisce una locanda e ha riunito intorno a sè un gruppo eterogeneo di persone facendole diventare la sua famiglia. Nel suo passato c’è un evento traumatico che ha segnato la sua capacità di legarsi sentimentalmente a qualcuno, questo fino a quando incontra Max che riconosce come sua anima gemella. Anche Max ha avuto un’infanzia difficile, passando da una famiglia affidataria all’altra è cresciuto senza legami ed è diventato via via sempre più introverso, spietato, questo fino a quando si ritrova in un albergo di poche pretese, circondato da persone legate le une alle altre da un affetto profondo e capisce che è questo ciò che vuole, essere parte di una famiglia, appartenere a qualcuno, essere amato e amare a sua volta. Il rapporto tra Cleo e Max non è sporcato da conflitti inutili, da segreti inconfessabili, da incomprensioni stupide, Cleo riesce a capirlo come nessun’altro ha fatto prima, non crede ai pettegolezzi o alle cattiverie che le vengono raccontate su Max, è una donna aperta e diretta e ho amato questo suo modo di essere visto che in generale detesto quando in una storia le cose vengono complicate inutilmente a causa di ragionamenti mentali negativi. Di contorno c’è una leggera parte suspense che rende il tutto più intrigante per quanto mi riguarda ma in questo sono di parte visto che adoro il romantic suspense. Peccato che questo titolo sia disponibile solo nell’usato.

TITOLI PUBBLICATI DA HARMONY

Dimmelo con i fiori (1984)
Bella e impossibile (1984)
La signora dei sogni (1984)
Nella tela del ragno (1985)
L’irresistibile fascino del mistero (1985)
Due mele di cristallo (1985)
Brividi e…baci (1985)
Uniti da un filo invisibile (1986)
La galassia dell’amore (1986)
La svolta decisiva (1986)
Senza esclusione di colpi (1986)
Fiamme di cristallo (1986)
Un matrimonio da fare (1987)
La grotta degli smeraldi (1987)
Il profumo del successo (1987)
Missione incompiuta (1987)
Il cerchio magico (1987)
Due come noi (1987)
Attenti a quei due (1988)
La forza del mare (1988)
Tra sogno e realtà (1988)
Pagine d’amore (1989)
Il pirata (1990)
Una splendente Vittoria (1990)
L’avventuriero (1990)
Il cowboy (1990)
Carta d’argento (1991)
Dame e cavalieri (1991)
Un dubbio tremendo (1991)

Autrice:
Jayne Ann Krentz, prolifica autrice di romanzi non solo storici ma anche moderni, pubblica anche con il nome di Amanda Quick, Jayne Castle, Stephanie James, Jayne Bentley, Amanda Glass e Jayne Taylor. Sono ormai più di 30 milioni le copie in circolazione dei suoi libri, che appassionano un pubblico fedele narrando vicende caratterizzate da una miscela unica di humor, eros e romantic suspense: storie d’amore fra uomini e donne forti e intelligenti, in cui spesso affiorano i temi della fiducia, della lealtà e dell’impegno. Jayne Ann Krentz è sposata e vive a Seattle.

 

Last updated by at .

Se l'articolo ti piace condividilo

3 comments

    • Emma on 06/06/2018 at 17:08
    • Reply

    A me quest’ultimo libro stampato non ha fatto impazzire, e dire che aspettavo una nuova traduzione della mia amata Jayne in maniere trepidante! Sarà che la preferisco nei libri storici, infatti Nel mare della passione è uno dei pochi a cui do il massimo del punteggio.

    1. Io amo tutto ciò che scrive, mi piace moltissimo lo storico però il romantic suspense per me è il top.

        • Emma on 07/06/2018 at 17:26
        • Reply

        Per me è il contrario, trovo le sue eroine sumpatiche e un po’ surreali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.