Serie I Figli Della Terra di Jean Marie Auel

AYLA FIGLIA DELLA TERRA

Data pubblicazione: 1981 (Mondadori) edizioni successive Longanesi
Titolo originale: The clan of the cave bear (1980)
Serie: Earth’s Children – Vol. 1
Editore: Longanesi
Genere: narrativa storica
Ambientazione: Età della Pietra
Lunghezza: 452 pagine
Disponibilità: usato

Sinossi:
Un devastante terremoto ha lasciato la piccola Ayla sola, ferita e sperduta : una terra selvaggia e popolata da animali ostili. Raccolta, curata e cresciuta dal Clan dell’Orso delle Caverne, ben presto appare evidente come Ayla appartenga a quelli che i Testapiatta del Clan chiamano gli “Altri”: è alta, bionda, :on gli occhi azzurri e, soprattutto, è intelligente. Lo scontro con i paurosi Testapiatta, legati alla tradizione delle Memorie, è inevitabile. Ma Ayla deve capire, deve conoscere, non può fermarsi… perché nel suo sangue scorre il futuro dell’umanità. 

LA VALLE DEI CAVALLI

Data pubblicazione: 1986
Titolo originale: The valley of horses (1982)
Serie: Earth’s Children – Vol. 2
Editore: Longanesi
Genere: narrativa storica
Ambientazione: Età della Pietra
Lunghezza: 502 pagine
Disponibilità: usato

Sinossi:
La sopravvivenza sarà la dura scuola di Ayla. In un mondo dominato da forze incomprensibili e popolato da animali terrificanti, la giovane donna, scacciata dal Clan dell’Orso delle Caverne e assetata di conoscenza, affronterà un lungo viaggio pieno di insidie. Ma il destino la porterà dapprima nella misteriosa Valle dei Cavalli, dove troverà riparo e un’insperata gioia, e poi la condurrà all’incontro con un giovane sconosciuto, anch’egli in viaggio… Insieme, Ayla e Giondalar scopriranno quel sentimento ancora senza nome che impareranno a chiamare amore.

GLI ELETTI DI MUT

Data pubblicazione: 1987
Titolo originale: The mammoth hunters (1985)
Serie: Earth’s Children – Vol. 3
Editore: Longanesi
Genere: narrativa storica
Ambientazione: Età della Pietra
Lunghezza: 594 pagine
Disponibilità: usato

Sinossi:
Attraverso gli spazi sconfinati dell’Europa preistorica, continua l’epico viaggio di Ayla. Non più sola, ma insieme con Giondalar, suo coraggioso compagno, Ayla si unisce ai Cacciatori di Mammut. È questa la sua gente? Il loro linguaggio è strano, i loro costumi sono diversi; Ayla è pronta a misurarsi con nuove situazioni ma deve ancora sopportare l’amaro sapore della diffidenza e dell’emarginazione. Il viaggio di Ayla non è ancora finito, la sua ansia di conoscenza la spinge verso luoghi sconosciuti dove si prepara il destino dell’umanità.

LE PIANURE DEL PASSAGGIO

Data pubblicazione: 1991
Titolo originale: The Plains of Passage  (1990)
Serie: Earth’s Children – Vol. 4
Editore: Longanesi
Genere: narrativa storica
Ambientazione: Età della Pietra
Lunghezza: 763 pagine
Disponibilità: usato

Sinossi:
E’ il quarto episodio del ciclo I figli della Terra. Nelle sconfinate pianure dell’Europa dell’Era glaciale, Ayla e Jondalar sono alla ricerca di un luogo che sia per loro dimora definitiva. Per gli altri abitanti di quelle lande desolate, i due sono esseri strani e misteriosi, forse spiriti capaci di parlare agli animali, forse terribili nemici per la loro abilità nell’usare armi sconosciute. Isolati e incompresi, Ayla e Jondalar dovranno quindi affrontare popolazioni spietate, trovando solo raramente amici coraggiosi che li aiuteranno nella loro ricerca. Tuttavia la generosità del vasto mondo che li circonda li ricompenserà rendendo più saldo il legame che li unisce.

FOCOLARI DI PIETRA

Data pubblicazione: 2002
Titolo originale: The Shelters of Stone (2002)
Serie: Earth’s Children – Vol. 5
Editore: Longanesi
Genere: narrativa storica
Ambientazione: Età della Pietra
Lunghezza: 814 pagine
Disponibilità: usato

Sinossi:
Era Glaciale. Dopo un lungo viaggio, durante il quale ha conosciuto la coraggiosa e affascinante Ayla, Giondalar torna al suo popolo, la Nona Caverna degli Zelandoni, che per cinque anni lo ha atteso. Ma la festosa accoglienza a lui riservata viene offuscata dal timore per la straniera al suo fianco. Mentre la Caverna la studia con apprensione e qualcuno la considera già una nemica, Ayla si rende conto che il suo futuro dipende da ciò che lei sarà in grado di offrire agli Zelandoni: la capacità di accendere il fuoco e di addomesticare gli animali, l’abilità di maneggiare le armi e di curare le ferite. Per Ayla comincia un viaggio ben più impegnativo di quello concluso: un viaggio verso la conoscenza di un popolo ostile che la considera “diversa”.

LA TERRA DELLE CAVERNE DIPINTE

Data pubblicazione: 2012
Titolo originale: The Land of Painted Caves (2011)
Serie: Earth’s Children – Vol. 6
Editore: Longanesi
Genere: narrativa storica
Ambientazione: Età della Pietra
Lunghezza: 772 pagine
Disponibilità: ebook € 6,99

Sinossi:
Dopo aver conosciuto Giondalar durante il suo lungo viaggio, Ayla è diventata madre della vivace Gionayla e parte integrante della Nona Caverna degli Zelandoni, il popolo a cui appartiene il suo compagno. Le sue strabilianti capacità nel comandare i cavalli e il fedele Lupo, oltre che nell’utilizzare le erbe medicinali, le hanno addirittura guadagnato il ruolo di accolita della sciamana di più alto rango in seno alla comunità. Ma il cammino iniziatico di Ayla verso la «chiamata» comporta tutta una serie di faticose rinunce, finendo per attirare il risentimento di alcuni elementi del gruppo, che non vedono di buon occhio l’affermazione sociale di quella che rimane pur sempre una forestiera. Mentre la vita scorre scandita da esplorazioni di grotte affrescate, battute di caccia, riti sacri e rappresentazioni, attraverso lo sguardo acuto di Ayla partecipiamo dello stupore di un’umanità ancora giovane di fronte ai fenomeni naturali, e dei suoi tentativi di padroneggiare sentimenti e situazioni sociali al cui cospetto è ancora per certi versi impreparata. E quando il suo percorso di apprendistato la porterà a mettere in gioco proprio ciò che ha di più caro, Ayla riceverà dalla Grande Madre Terra un dono di conoscenza in grado di modificare profondamente il futuro della sua gente e dell’intero genere umano. Un dono che per lei comporterà un prezzo da pagare. Con La terra delle caverne dipinte, Jean M. Auel aggiunge l’ultimo, potente tassello alla saga dei Figli della Terra, che ha conquistato e appassionato milioni di lettori in tutto il mondo.

Autrice:

Jean Marie Auel (Chicago, 18 febbraio 1936) è una scrittrice statunitense. È nota per la sua serie di romanzi storici “I figli della Terra” ambientati nell’Europa preistorica.
Seconda dei cinque figli di Neil Solomon Untinen e Martha Wirtanen, sposa, all’età di 18 anni (il 19 marzo 1954), Ray B. Auel, dal quale ha cinque figli nei successivi sei anni: RaeAnn, Karen, Lenore, Kendall e Marshall. I suoi impegni domestici le impediscono qualsiasi altra attività, ma una volta che i figli diventano più indipendenti, decide di frequentare dei corsi universitari presso la Portland State University e la University of Portland, laureandosi in economia aziendale nel 1976. Fa parte del Mensa dal 1964 e ha ricevuto un laurea ad honorem dalla University of Maine e dal Mount Vernon College for Women.

La vera passione della Auel è però la scrittura. Nel 1977 inizia una intensiva ricerca bibliografica sull’Era glaciale e la paleoantropologia in genere. Partecipa a un corso di sopravvivenza per imparare come abitare una caverna, come accendere un fuoco, lavorare la pelle e la pietra. Arriva così a scrivere il primo libro di quella che è comunemente chiamata la saga de I figli della Terra. La serie di romanzi, che ha venduto circa 45 milioni di copie, è terminata col sesto e conclusivo libro della serie, The Land of Painted Caves, pubblicato il 29 marzo 2011.

Fonte Wikipedia

Last updated by at .

Se l'articolo ti piace condividilo

Lascia un commento

Your email address will not be published.