Serie Fratelli De Montforte di Danelle Harmon

IL SELVAGGIO

serie-fratelli-de-montforte-1 (Custom)Anno pubblicazione: 2001 / 2015
Titolo originale: The Wilde One (1997)
Serie Fratelli De Montforte – Vol. 1
Editore: Euroclub – I Romanzi Mondadori Introvabili
Genere: romance storico
Ambientazione: Inghilterra, 1776
Sensualità: warm
Disponibilità: usato o ebook
Premi e riconoscimenti della critica: All About Romance DIK ( Desert Isle Keeper )

Trama:
Per quanto dotato di un cuore d’oro e innegabile simpatia, il giovane e attraente lord Gareth de Montforte è però uno scavezzacollo patentato, sempre in mezzo ai guai, la pecora nera dell’antica casata paterna. Eppure è nelle mani di questa canaglia irresponsabile che la splendida Juliet deve mettere il futuro della sua bimba. Dopo la morte del fidanzato, nel 1776, Juliet infatti ha lasciato l’America e si è presentata alla porta della nobile famiglia di questo, in Inghilterra, in cerca di un destino migliore per la figlioletta avuta da lui. Ma l’accoglienza non è certo stata delle migliori, tanto che l’unico appoggio su cui Juliet può contare è proprio quello di Gareth, fratello minore del suo fidanzato, a sua volta a un passo dall’essere ripudiato per le continue bravate in cui si esibisce. E con un alleato del genere come può essere la vita? Alla povera Juliet, giunta in cerca di serenità, si prospetta invece un caleidoscopio di peripezie, di fughe e inseguimenti, di inganni e successi, ma soprattutto di intensa, infuocata, indomabile passione… perché, oltre la scorza di quell’irriducibile selvaggio, si cela un cuore enorme, pronto a donarsi completamente alla donna che saprà redimerlo. 

Impressioni:
Il selvaggio nel complesso è una bella lettura, diversa dal solito perchè diverso dagli uomini a cui siamo abituate nel genere storico è Gareth soprannominato appunto Selvaggio. Gareth è un ragazzo di 23 anni, è il terzogenito dei De Montforte, suo fratello maggiore è un Duca inflessibile, integerrimo ed abituato a manovrare chi gli sta attorno. Il giovane Gareth mal sopporta le imposizioni, le regole e soprattutto i continui paragoni fatti con il secondogenito Charles, detto anche “Il Prediletto”, morto in guerra a Boston. E Charles ha lasciato una figlia e la sua giovane fidanzata che non ha fatto in tempo a sposare così la ragazza, seguendo le istruzioni ricevute dal Prediletto prima di morire, lascia l’America e va in Inghilterra per chiedere aiuto e protezione per la sua figlioletta di pochi mesi. Qui incontra Gareth che le salva dai banditi e poi viene accolta da Lucien, il Duca, non molto entusiasta (sembra…) di avere in casa una giovane madre con la figlia illegittima. Gareth, che è in primo luogo affascinante e profondamente gentile, decide di prendersi cura di Juliet e della piccola Charlotte però, dopo la fuga e il matrimonio, si scontra con la dura realtà quella cioè di essere uno scapestrato, inconcludente, ingenuo ragazzino, che non è nemmeno in grado di badare a se stesso figuriamoci di una famiglia già bella e confezionata perciò deve rimboccarsi le maniche e diventare improvvisamente adulto. Juliet dal canto suo è una donna pratica, poco avezza alla ricchezza e abituata ad arrangiarsi, è una tipica colona americana seria e pragmatica e trovarsi sposata ad un burlone, uno che ama solo lo scherzo, che vive per il momento senza pensare mai al domani, che spreca il denaro senza nessun controllo le scombussola l’esistenza. Comunque, visto che gli opposti sono destinati ad attrarsi, Gareth e Juliet finiscono con l’innamorarsi e completarsi, Juliet riuscirà a godere delle gioie che la vita può offrire grazie alla solarità e alla spensieratezza di Gareth mentre lui riuscirà a diventare più responsabile rimanendo comunque un burlone. Nel complesso ho trovato la lettura molto coinvolgente fino a più di metà libro ma poi l’averci messo dentro le gare di pugilato (sport che proprio non riesco ad apprezzare) e un combattimento finale all’ultimo sangue in stile Rocky Balboa, mi ha un po’ rovinato il tutto. Probabilmente l’autrice è una fan di Rocky e lo ha voluto omaggiare in questo modo ma la cosa non mi ha convinta per niente. Mi aspettavo che da un momento all’altro Gareth cominciasse ad urlare “Juliet” come Rocky fa con Adriana ma almeno questo ce lo ha risparmiato. Insomma, la parte finale l’ho trovata poco credibile e questo ha fatto diminuire un giudizio che rimane comunque positivo. Certo non lo metterei tra gli Introvabili.

L’AMATO

serie-fratelli-de-montforte-2 (Custom)Data pubblicazione: Dicembre 2015
Titolo originale: The beloved one (1998)
Serie Fratelli De Montforte – Vol. 2
Editore: I Romanzi Mondadori Passione
Genere: romance storico
Ambientazione: America + Inghilterra, 1775 / 1976
Sensualità: warm
Disponibilità: edicola o ebook
Premi e riconoscimenti della critica: All About Romance DIK ( Desert Isle Keeper )

Trama:
Ferito negli scontri con i ribelli americani, il capitano inglese Charles de Montforte si risveglia privo della vista, teneramente accudito da una giovane donna, Amy Leighton, la cui dolcezza e amorevolezza potrebbero conquistare il suo cuore, se non fosse già promesso a un’altra. Amy ha pregato a lungo perché qualcuno di speciale entrasse nella sua esistenza e la portasse via da una situazione insostenibile. La sua famiglia, infatti, la tratta come una serva, e il paese la emargina per via della sua nascita illegittima. Ora il destino le ha inviato questo straniero forte e gentile, ma è un nemico, e ha giurato amore a un’altra…

Impressioni:
Molto bello, romantico e veramente ben scritto questo secondo titolo della serie De Montforte. In primo luogo mi è piaciuta l’ambientazione americana della prima metà del libro, mi è piaciuto Charles, il suo voler essere perfetto ad ogni costo, il non sopportare la sua invalidità e quella che crede essere una vergogna cioè essersi ferito in battaglia non combattendo ma cadendo da cavallo e sbattendo la testa contro una roccia. Charles è un uomo complesso, pretende il massimo da se stesso, non tollera l’essere debole, non sopporta di non eccellere in tutto e crede di avere deluso i suoi famigliari, la sua patria, i suoi soldati e la sua fidanzata, Juliet, che aspetta un figlio da lui. A causa della sua cecità è profondamente depresso, vorrebbe morire e si appoggia completamente alla giovane Amy che lo accudisce e cerca di infondergli un po’ di fiducia e speranza. Amy è una specie di Cenerentola, è una mezzosangue indiana, vive in casa del patrigno e viene trattata come una schiava dalle due sorellastre. È cresciuta nella convinzione di meritare questo trattamento a causa delle sue origini inferiori mentre invece è una ragazza speciale, è profondamente buona, intelligente, è una sognatrice e finisce per innamorarsi di Charles anche se è consapevole che non ci potrà essere un futuro per loro. Nella seconda parte del libro Charles torna in Inghilterra e porta con sè Amy che desidera ricominciare una nuova vita, trovarsi un lavoro dignitoso e soprattutto un po’ di rispetto lontana dalla mentalità bigotta e razzista delle colonie. Qui l’uomo si scontrerà con una situazione che non si aspettava e dovrà venire a patti con il suo costante senso di inadeguatezza, con il suo convincimento di essere stato una delusione per il fratello Duca e per tutti quelli che gli vogliono bene oltre che con la vergogna di avere creduto il peggio invece di fidarsi di chi lo aveva sempre amato. Alla fine riuscirà a rendersi conto di essere un uomo di valore e capirà che la ricerca della perfezione è inutile se alla fine non si è mai soddisfatti di ciò che si è ottenuto. Ho trovato questo libro bello soprattutto perchè il protagonista non è un eroe o il tipico maschio alpha anzi, è un uomo pieno di contraddizioni, spesso pessimista e portato ad auto flagellarsi ma al momento giusto riesce a fare la cosa giusta e a trovare la felicità con la persona che più di tutte lo ha amato fin dall’inizio.
Non vedo l’ora di leggere il libro di Lucien e ho ritrovato con piacere Gareth, il protagonista del libro precedente.  

IL RIBELLE 

Data pubblicazione: 4 giugno 2016
Titolo originale: The defiant one (2000)
Collana: I Romanzi Mondadori Passione n° 141
Serie: Fratelli De Montforte – Vol. 3
Genere: romance storico
Ambientazione: Inghilterra, 1777 ( periodo georgiano )
Sensualità: medio / alta
Lunghezza: 215 pagine
Prezzo: ebook € 3,99

Trama:
Un temperamento fiero, una volontà di ferro e un disprezzo senza ritegno nei confronti dei fratelli, lord Andrew de Montforte è un tipo schivo e appartato. Il suo unico desiderio è starsene rinchiuso nel laboratorio che ha costruito, dove sperimenta pozioni e mette a punto fantasmagoriche invenzioni. Almeno finché non conosce Celsiana Blake, ricca ereditiera con una sola, immensa passione: gli animali. Richiamata dai curiosi filtri d’amore di Andrew, Celsie si compromette con lui, dovendo poi ricorrere a un matrimonio riparatore. Minacciata dal fratello di lei, l’unione fra i due prende una piega del tutto inattesa: è l’amore, il vero amore, la più potente delle alchimie…

Impressioni:
Libro nel complesso molto leggero, poco approfondito e a mio avviso inferiore rispetto ai precedenti della serie. I due protagonisti sono interessanti, lui e uno scienziato che soffre di allucinazioni (dovute ad esalazioni durante l’incendio del libro precedente ma non viene trovata una spiegazione su quale sostanza effettivamente abbia provocato questo stato e non viene trovata nemmeno una soluzione, rimane tutto in sospeso), lei è un’eccentrica ereditiera paladina dei diritti degli animali e che apprezza di più i cani degli esseri umani. Andrew è convinto di essere pazzo e ogni tanto dà in escandescenza ma si ritrova, nonostante si opponga,  attratto da Celsie (e senza l’aiuto della pozione afrodisiaca), Celsie si preoccupa di non essere abbastanza attraente perché ha poco seno perciò si tiene alla larga dagli uomini però Andrew le fa un certo effetto (soprattutto con la pozione…), nessuno dei due si vuole sposare ma ci sono costretti grazie alle macchinazioni dell’eccezionale duca di Blackheath che vuole vedere sistemati tutti i suoi fratelli. Questo in breve è il riassunto del libro che in alcuni passaggi è anche divertente, c’è la giusta dose di sensualità ma è come se mancasse qualcosa, non so se sono stati fatti dei tagli ma ho avuto questa impressione e poi, come dicevo all’inizio, manca un vero approfondimento dei due protagonisti, i fatti si succedono fin troppo velocemente. Un’altra cosa che mi ha lasciata perplessa è la capacità di spostarsi da una regione all’altra dell’Inghilterra in brevissimo tempo; poiché i fatti salienti si svolgono nell’arco di pochissimi giorni mi sembra strano che la mattina siano nella tenuta di lei, nel pomeriggio sono già a Londra per poi ritornare al punto di partenza in un’altra mezza giornata. E questo non succede solo ai due protagonisti ma anche ai personaggi secondari (come il Duca e i suoi fratelli) per non parlare della spia delle colonie che nel giro di tre giorni è prima a Londra, poi nei pressi della tenuta di Celsie, successivamente alla corte di Maria Antonietta in Francia e poi nella tenuta inglese del duca di Blackheath, solo con un aereo privato avrebbe potuto farcela. Insomma, ci sono in generale alcune cose che proprio non mi hanno convinta e che hanno abbassato il mio gradimento per questo libro.

IL MALVAGIO

Data di pubblicazione: 3 Dicembre 2016
Titolo originale: The Wicked one (2001)
Serie: Fratelli De Montforte – Vol.4
Editore: I Romanzi Mondadori Passione n° 146
Genere: romance storico
Ambientazione: Inghilterra, 1777
Livello di sensualità: medio/alto
Lunghezza: 200 pagine
Prezzo: ebook € 3,99
Premi e riconoscimenti della critica: All About Romance DIK ( Desert Isle Keeper )

Sinossi:
Inghilterra, 1777. Eva de la Mourière s’intrufola nelle stanze di Lucien de Montforte, duca di Blackheath, per sottrargli l’afrodisiaco che potrebbe decidere le sorti della Guerra d’Indipendenza, spingendo il re di Francia ad allearsi con i ribelli americani. Eva e Lucien sono nemici giurati, ma subendo l’irresistibile fascino del duca Eva decide di sperimentare su di lui l’efficacia del filtro. Così, dopo una notte di passione, la giovane si scopre incinta e i fratelli De Montforte impongono un matrimonio riparatore. Ma gli animi non sono mai così docili da sottostare alle scelte altrui e, dopo un violento litigio, in una notte di bufera…

Impressioni:
Mi aspettavo molto da questo libro e da Lucien e sono rimasta assolutamente soddisfatta. Intanto è il migliore della serie, il più completo, il più approfondito per quanto riguarda i due protagonisti dal punto di vista caratteriale e della loro storia d’amore e il più coinvolgente. Lucien meritava una donna tosta e machiavelica come lui ed Eva è la sua perfetta controparte. Non c’è un attimo di respiro e non sono riuscita a staccarmene fino a quando non l’ho finito. Non entro nei dettagli perché merita veramente di essere letto sappiate solo che Lucien il manipolatore si ritroverà a sua volta vittima degli eventi e soprattutto degli intrighi dei suoi fratelli (meritavano di vendicarsi un po’) e alla fine c’è anche una vera battaglia navale. L’unica nota negativa è che l’autrice non ha fatto un libro sulla sorella Nerissa, la storia della ragazza e del suo fidanzato riluttante meritava qualcosa in più. Lo rileggerò sicuramente con calma nelle prossime settimane. Se non sbaglio manca solo un racconto breve sull’amico di Lucien che recupererò in inglese visto che i racconti non vengono mai tradotti in italiano.
P.S. Lucien a questo punto rivaleggia nel mio cuore con l’altro duca indimenticabile, Bedwyn ovviamente. 
P.P.S. ho scoperto che la Harmon in marzo di quest’anno ha pubblicato il libro su Nerissa e il protagonista maschile non è il fidanzato riluttante…evviva, speriamo Mondadori lo pubblichi al più presto.

THE FOX AND THE ANGEL (2014)

serie-fratelli-de-montforte-5 (Custom)Inedito in italiano
Racconto breve
Serie Fratelli De Montforte – Vol. 4,5

Trama:
I lettori che si sono innamorati di Lucien De Montforte, il potente e manipolativo duca di Blackheath, accoglieranno con favore la sua ricomparsa, e l’interferenza, in questa commovente novella di Natale ambientata in Inghilterra nel 1779. Il migliore amico di Lucien, Sir Roger Foxcote, ha perso da molto tempo lo spirito natalizio a seguito di un tragico lutto. La cugina di Lucien, Angela Seaford Holmes, è vedova e indigente. È il ritratto che Fox adora un semplice regalo di Natale che Lucien fa ad Angela oppure il Duca manipolativo e combina incontri è ritornato ai suoi soliti vecchi trucchi? Ancora una volta Lucien mette in moto degli  eventi che possono tutto tranne garantire la riuscita di questa nuova coppia improbabile.

Impressioni:
Racconto breve molto carino, molto natalizio e con il solito Lucien che ha deciso di sistemare il suo migliore amico con una sua lontana cugina vedova. Il tutto si svolge molto velocemente, non c’è approfondimento e, nonostante sia stata felice di avere ritrovato il Duca, la consorte e il figlioletto, avrei voluto fossero presenti anche gli altri fratelli. Non aggiunge e non toglie niente alle vicissitudini della famiglia De Montforte.

L’INDOMITA

Data di pubblicazione: Dicembre 2017
Titolo originale: The Wayward one (2016)
Serie: Fratelli De Montforte – Vol.5
Editore: I Romanzi Mondadori Passione n° 158
Genere: romance storico
Ambientazione: Inghilterra + America, 1779 ( periodo georgiano )
Livello di sensualità: medio/alto
Prezzo: ebook € 3,99

Sinossi:
Vissuta da sempre all’ombra della sua famiglia, lady Nerissa è stufa di sentirsi una bambola di porcellana. Ora però suo fratello Lucien de Montforte, il potente duca di Blackheath, ha deciso che è giunto anche per lei il tempo di sposarsi. Ma quando Nerissa accompagna il fratello scienziato Andrew a Londra, s’imbatte in Ruaidri O’Devir, capitano irlandese della Marina americana che ha il compito di rapire Andrew e ottenere da lui la formula segreta del potente esplosivo che ha inventato. La bellezza dirompente di Nerissa, tuttavia, stravolge i suoi piani…

Impressioni:
Questi sono i libri che voglio leggere, romance storici con tutti gli ingredienti sapientemente dosati, romanticismo, avventura, contrasti tra i protagonisti, passione, lotte, ambientazioni evocative e mai banali, dialoghi stimolanti e avvincenti, insomma libri che ti coinvolgono dall’inizio alla fine e che non vorresti mai mollare. La Harmon scrive bene, non è noiosa o scontata, anche quando Nerissa ad un certo punto si comporta da eroina bisognosa di essere salvata e incapace di agire con forza ecco che subito dopo tira fuori il carattere e ribalta la situazione. Lady Nerissa è una giovane donna cresciuta sotto una campana di vetro che ha solo bisogno di trovare chi riesca a valorizzarla, a farle tirare fuori le sue potenzialità e Ruaidri è esattamente l’uomo che fa per lei, quello che le permette di volare con le sue ali. Bello il periodo storico in cui è ambientato il libro con la contrapposizione tra un’aristocrazia che puzza di vecchiume e un nuovo popolo con ideali diversi, moderni. Lucien, nonostante non si comporti bene con la sorella e Ruaidri, rimane sempre il mio preferito mentre Andrew si conferma una persona illuminata. Nel libro compaiono dei personaggi che fanno parte di un’altra serie della Harmon inedita in italiano dal titolo “Heroes of the sea”. Sono in tutto 7 libri e vorrei tanto fossero tradotti in italiano perché questa autrice lo merita. I personaggi sono Sir Elliot Lord (prequel della serie), il fratello Christian Lord e la sorella di Ruaidri, Deirdre (primo libro), Brendan, il cugino di Ruaidri e Mira l’amica di Amy (L’Amato). Romanzi Mondadori, aspettiamo solo voi…

 

Last updated by at .

Se l'articolo ti piace condividilo

Lascia un commento

Your email address will not be published.