Recensioni Dare, Spencer, Singh: Maggio 2018

UN CUORE SENZA SCANDALO DI TESSA DARE

Data pubblicazione: 5 Maggio 2018
Titolo originale: Do you Want to Start a Scandal (2016)
Serie: Spindle Cove – Vol. 5
Collana: I Romanzi Mondadori Classic
Genere: romance storico
Ambientazione: Inghilterra, 1819 ( periodo regency )
Livello di sensualità: warm
Lunghezza: 318 pagine

Prezzo: ebook € 3,99

Sinossi:
Charlotte Highwood è una persona schietta, dal carattere solare, che sa ridere di se stessa. Da un po’ di tempo deve però convivere con la triste fama di “Debuttante Disperata” e sembra essere diventata il bersaglio preferito delle riviste scandalistiche. I suoi sogni di libertà e indipendenza sono minacciati dai disastrosi progetti di accasarla della madre, ma nella sua vita compare Piers Brandon, marchese di Granville che, nel bel mezzo di un nuovo e assurdo equivoco, sconvolge tutti i suoi piani. Eppure non saranno soltanto gli intrighi del cuore ad animare una storia misteriosa dagli imprevedibili risvolti… 

Impressioni:
Visto che è passato un bel po’ di tempo tra la pubblicazione del libro precedente e questo credo sia il caso di fare mente locale sui vari collegamenti. Charlotte è la sorella minore di Minerva la protagonista, insieme a Colin, di “Una settimana per innamorarsi” e di Diana (la sua storia è stata raccontata in “Beauty and the Blacksmith”, purtroppo inedito in italiano). Tutte e tre hanno vissuto a Spindle Cove ma è passato qualche anno dai fatti raccontati nei due titoli precedenti visto che adesso Charlotte è una ventenne. Piers è il fratello maggiore di Rafe Brandon, protagonista insieme a Clio (ex fidanzata di Piers) di “Say yes to the marquess”, serie Castless ever after (purtroppo anche questa inedita in italiano). Dopo questa serie la Dare ne ha iniziata un’altra dal titolo “Girl meets Duke” e speravo ci fosse un libro con protagonista Delia, la migliore amica di Charlotte trattata in modo poco corretto dalla ragazza, ma purtroppo non ho trovato niente. Tornando al libro, la storia nel suo insieme è un po’ scontata, abbiamo letto decine di volte di giovani lady che vengono beccate da sole in situazioni equivoche con il lord di turno il quale, da vero gentiluomo, decide di fare la cosa giusta proponendo il matrimonio riparatore. Ciò che rende questo libro meritevole di essere letto è la capacità dell’autrice di creare due personaggi fuori dagli schemi, forse fin troppo moderni per l’epoca ma indubbiamente pieni di fascino. Charlotte è riuscita a sopravvivere e prosperare nonostante una madre pesantemente impicciona ed opportunista, ha un carattere solare, molta ironia e desidera solo l’avventura. Ha un forte intuito, si mette spesso nei guai ma riesce a cavarsela in qualche modo e si scopre portata per gli intrighi e le indagini. Piers è all’apparenza un uomo freddo e posato, poco incline al divertimento e votato alla sua carriera segreta di spia per sua Maestà (una specie di James Bond ottocentesco). È comunque un uomo di forti emozioni anche se cerca di soffocarle perchè la mancanza di equilibrio metterebbe a rischio la riuscita del suo particolare lavoro. Charlotte scombina tutta la sua vita, lo induce a confidarsi e a fare una serie di passi falsi che mai si sarebbe sognato di poter compiere. L’approfondimento caratteriale, psicologico ed emozionale è di ottimo livello, la leggera parte suspense aggiunge un tocco di originalità, le situazioni sono spesso divertenti e gli interludi appassionati tra i due sono da infarto. Speriamo di poter leggere al più presto anche altri titoli di questa fantastica autrice.

UN VELO SUL PASSATO DI LAVYRLE SPENCER

Titolo originale: Bygones (1992)
Data pubblicazione in Italia: 1996
Editore: Sperlin & Kupfer
Disponibilità: usato
Genere: romance contemporaneo
Ambientazione: Stati Uniti, 1990
Livello di sensualità: medio/basso
Note: pubblicato anche con il titolo “Michael & Bess”

Sinossi:
A sei anni dal suo doloroso, amaro divorzio, Bess Curran si è rifatta una vita, affermandosi come arredatrice d’interni nella cittadina di Stillwater, nel Minnesota. Se il rancore verso Michael, l’ex marito che la lasciò per un’altra, non si è ancora dissipato, la donna è tuttavia orgogliosa dei loro due figli, la ventunenne Lisa e il diciannovenne Randy. Un giorno, un invito a cena a sorpresa da parte dell’intraprendente primogenita riunisce la coppia: lei, indipendente ma sola; lui, reduce da una seconda e fallimentare unione. Superato lo choc del primo momento, i due iniziano a scambiarsi aspre recriminazioni ma, via via che l’imbarazzante incontro procede, scoprono di non avere perso interesse l’uno per l’altra. Infatti, per lei Michael è ancora l’uomo affascinante di cui si era innamorata e per lui Bess, ringiovanita da un nuovo look, brillante e sicura di sé, è ancora più attraente. All’improvviso, nel corso della serata Lisa annuncia di essere in attesa di un bambino e in procinto di sposarsi. Da loro desidera un unico regalo: che organizzino insieme i preparativi e l’accompagnino all’altare, senza più animosità e tensioni. Il forzato riavvicinamento sortisce l’effetto sperato: trascorrendo del tempo a stretto contatto, i due scoprono che il passare degli anni ha stemperato la veemenza delle reciproche accuse insinuando in loro la nostalgia di quella che era stata una famiglia affiatata e riaccendendo una scintilla non ancora spenta… Brillante, avvincente, estremamente attuale, un romanzo – bestseller negli Stati Uniti – che ha tutte le carte in regola per stregare il pubblico femminile, coinvolgendolo in una storia che alle vicende di una famiglia d’oggi mescola un tocco di trascinante romanticismo.

Impressioni:
Sembrerà strano ma ho trovato che i romance storici della Spencer siano più moderni rispetto a questo contemporaneo. Le vicende raccontate hanno un’impronta antiquata che mi ha infastidita, se penso a come si affrontano oggi le relazioni sia amorose che famigliari sembra sia trascorso un centinaio d’anni da quando è uscito invece che 28. Michael, l’ex marito di Bess, ha una mentalità sorpassata, secondo lui la moglie dovrebbe restare a casa, crescere i figli, pulire, cucinare ecc. mentre l’uomo porta a casa uno stipendio e durante il tempo libero va a caccia. Ammetto di avere provato un certo disprezzo per lui amplificato anche dal fatto che inizia a tradire la moglie perchè lei, cercando una soddisfazione personale, riprende gli studi e cerca di crearsi una carriera autonoma. Ma la colpa di Bess è quella di averlo trascurato, di non avere più badato alla casa, di non essere più sempre impeccabilmente truccata e vestita e di non avergli più dedicato l’attenzione che lui, in quanto uomo, merita. E così si è trovato una donna più giovane, ha abbandonato la famiglia, non ha fatto nulla per far superare il trauma al figlio più piccolo e si è prontamente risposato. Bess, piena di rancore, ha fatto l’errore di sfogarsi con i figli per il tradimento e di avere tagliato fuori completamente Michael perciò Randy, che fino a quel momento non aveva avuto nessun problema particolare, è diventato introverso, ha iniziato ad andare male a scuola e la sua vita ha preso una brutta strada. Quando si ritrovano dopo 6 anni per il matrimonio della figlia eccessivamente impicciona, i due cominciano un po’ alla volta ad affrontare tutti gli sbagli che hanno fatto ma la cosa peggiore è che lei arriva a colpevolizzarsi  per il divorzio come se fosse legittimo per un uomo insoddisfatto cercare consolazione in un’altra persona invece di provare a fare uno sforzo per far funzionare le cose, in fin dei conti Bess gli aveva solo chiesto un aiuto in casa cosa che Michael ha rifiutato di fare perchè compito della donna e perchè contrariato del fatto che lei abbia ripreso a studiare. La cosa mi ha fatto veramente arrabbiare così come l’indifferenza che entrambi hanno nei confronti del figlio con problemi di tossicodipendenza ma ehi, ha diciannove anni, è giusto che si arrangi per poi versare lacrime quando rischia la vita. E via di questo passo fino al nuovo matrimonio tra i due deciso nello spazio di una notte come fossero due adolescenti ma il pensiero comune è che non si può assolutamente parlare di convivenza preventiva, meglio divorziare due o tre volte ma vivere nella sacralità del matrimonio invece che nel peccato. L’apoteosi dell’ipocrisia. I figli poi non vanno aiutati, li si mette al mondo e poi si devono arrangiare quando diventano maggiorenni visto che i genitori se la devono spassare, insomma, ho trovato tutti così egoisti, superficiali e poco empatici che non sono riuscita ad apprezzare la lettura. Di mio c’è anche il fatto che, per quanto mi riguarda, chi tradisce non merita nessun perdono, figuriamoci una seconda opportunità, un traditore è inaffidabile, punto. Credo anche che un ostacolo sia la diversità culturale tra noi e gli americani oltre al fatto che il libro è decisamente datato, poco moderno e per nulla attuale. Si salva solo la capacità narrativa dell’autrice, ottima come al solito.

ROCK INTENSO DI NALINI SINGH

Data pubblicazione: 5 Maggio 2018
Titolo originale: Rock Wedding  (2016)
Serie: Rock Kiss – Vol. 4
Collana: I Romanzi Mondadori Extra Passion
Genere: romance contemporaneo
Ambientazione: Stati Uniti, oggi
Livello di sensualità: hot
Prezzo: ebook € 3,99
Premi e riconoscimenti: All About Romance DIK ( Desert Isle Keeper )

Sinossi:
Sarah e Abe, il tastierista del gruppo rock Schoolboy Choir, sono sposati da due anni, ma i fantasmi del passato gettano ancora lunghe ombre sulla loro relazione. Sarah sente di amare Abe, ragazzo fragile e tormentato, con una devozione che in parte la spaventa, perché lui riesce a essere meraviglioso nei suoi confronti solo quando non si avvelena con droghe e alcol. Per Abe, Sarah è una ragazza perfetta, intelligente e bellissima, ma la crudeltà del destino a volte rischia di strappare gli uni dagli altri i cuori più accesi, gettandoli nella tormenta. Così, a ritmo di una passione potente che anche nel silenzio sembra non voler finire…

Impressioni:
Questo libro è, dopo “Col rock nel sangue”, fra i più riusciti della serie anche se un filino eccessivamente lungo per ciò che viene effettivamente raccontato. Nel primo capitolo viene fatto un riassunto su come si sono conosciuti Sarah e Abe, sul loro matrimonio e sulla fine, dolorosa, della loro relazione. Avevamo già avuto un accenno nel libro precedente, quando si ritrovano ad un festival a due anni dal divorzio, perciò dal secondo capitolo si riparte da lì. In pratica tutto il libro è focalizzato sulla ripresa della loro relazione, sull’analisi dei problemi che hanno avuto e che hanno portato al divorzio e sull’approfondimento delle vicende tragiche che hanno segnato le loro vite e che hanno condizionato la loro capacità d’amare e di essere amati. Sarah ha un passato tristissimo, ha vissuto un’adolescenza terribile che l’ha portata ad essere insicura di se stessa, spaventata dalla solitudine e bisognosa d’amore. Lei ha dato tutto ad Abe ma non ha ricevuto quasi niente in cambio fino a quando ha deciso, giustamente, di lasciarlo e ha iniziato una relazione con un altro uomo, altrettanto deludente, per non parlare del trauma subito quando ha dato alla luce un bambino morto. Devo dire che l’autrice ha saputo analizzare egregiamente le sfumature emozionali di tutto questo percorso e mi sono commossa più di una volta. Abe dal canto suo ha perso l’adorata sorellina a causa di un cancro e poco dopo è morto anche il padre; queste tragedie lo hanno segnato profondamente e per superarle ha iniziato a drogarsi e a bere pesantemente rischiando la vita e rovinando la sua relazione con Sarah. Anche in questo caso l’autrice si è impegnata molto nel descrivere il percorso di redenzione di Abe e posso dire che ho trovato sia lui che Sarah estremamente reali. Ciò che è poco realistico sono tutte le esagerazioni sull’avvenenza dei quattro rocker, delle loro donne, delle loro vite perfette e scintillanti così come ho trovato che ci fossero fin troppe scene di sesso tra i protagonisti, si sarebbe potuto tranquillamente tagliare qualcosa. Comunque il percorso che Abe e Sarah fanno dalla diffidenza al ritrovato amore è romantico e ben presentato ed il libro si legge volentieri.
P.s.: il titolo originale, Rock Wedding, è molto più adatto rispetto a quello in italiano visto vengono raccontati ben quattro matrimoni, in tutte le salse…adatto agli appassionati di gossip!

 

Last updated by at .

Se l'articolo ti piace condividilo

Lascia un commento

Your email address will not be published.