Candice Proctor: bibliografia

candice-proctor-5 (Custom)La scorsa settimana ero in vacanza e mi sono dedicata anima e corpo alla lettura di romance usciti già da qualche tempo tra cui la Proctor che mi aveva positivamente colpita con “Luna di settembre”. Avrei voluto leggere le ultime uscite dei Romanzi Mondadori ma, a causa dell’aumento di prezzo non propriamente contenuto, ho deciso di rimandare a quando riuscirò a trovarli nell’usato. Non sto qui a riportare anche la mia protesta per il trattamento riservato a noi lettrici, potete leggerne a volontà nel blog dei Romanzi, faccio solamente notare che ho controllato giornalmente nelle edicole di Rimini se c’era la disponibilità dei nuovi titoli e li avrei potuti acquistare tutti in qualsiasi momento perciò credo che la Mondadori si ritroverà con parecchie vendite in meno. Comunque staremo a vedere come andrà a finire (credo come al solito non bene per noi lettrici) e al limite mi deciderò a leggere maggiormente in inglese. 

Autrice:
figlia di un ufficiale di carriera della Air Force statunitense, Candice Proctor ha girato mezzo mondo seguendo le destinazioni del padre, dalla Spagna alla Grecia, quindi Inghilterra, Francia, Giordania e Australia. Dopo essersi laureata in lettere classiche, Candice ha avuto esperienze di insegnamento in alcune università e anche come archeologa. I suoi romanzi sono stati tradotti in oltre venti paesi nel mondo e attualmente vive con il marito e le due figlie a New Orleans, in Luisiana. La Proctor scrive anche romanzi di genere giallo di ambientazione storica con il nome di C.S. Harris e thriller con lo pseudonimo di C.S. Graham.

UNA NOTTE NELL’EDEN

candice-proctor-1 (Custom)Anno pubblicazione: 2007
Titolo originale: Night in eden (1997)
Serie: non serie
Collana: I Romanzi Mondadori Passione
Genere: romance storico
Ambientazione: Australia, 1808
Sensualità: warm
Premi e riconoscimenti della critica: Romantic Times Reviewers’ Choice Award (RT Award) for First Historical Romance (1997) 
Disponibilità: usato
Trama:
Bryony Wentworth, accusata della morte del marito, è condannata alla deportazione, nell’ultimo luogo della Terra, l’aspra e selvaggia Australia.
Lo strano dovere che le viene imposto è occuparsi di un bambino, il figlioletto dell’affascinante capitano Hayden St. John. Fin dal primo sguardo, l’attrazione tra loro è incandescente. Ma sarà solo nella purezza dell’amore che potranno dimenticare il passato e vivere appieno la passione che li unisce…
Impressioni:
questo libro mi ha colpita profondamente, avevo sentito parlare di Botany Bay ma non avevo idea di come poteva essere dura e degradante la vita dei deportati, delle pene che venivano inflitte anche a chi rubava un misero pezzo di stoffa o un tozzo di pane perciò sono rimasta sconvolta dalla crudeltà dimostrata dai “bravi cristiani” dell’epoca. Ho provato rabbia, furia, mi sono commossa per tutto quello che la povera Bryony ha dovuto sopportare e all’inizio detestavo Hayden per la sua crudeltà per poi rivalutarlo completamente. Nell’insieme è una storia romantica, appassionante e spietata, tocca profondamente la sensibilità del lettore e credo rimarrà tra le mie letture preferite molto a lungo. 

UN’EREDITÀ PECCAMINOSA

candice-proctor-2 (Custom)Anno pubblicazione: 2007
Titolo originale: The Bequest (1998)
Serie: non serie
Collana: I Romanzi Mondadori Classic
Genere: romance storico
Ambientazione: Colorado, Stati Uniti, 1874
Sensualità: warm
Disponibilità: usato
Trama:
Gabrielle Antoine conduce una vita serena nel convento di New Orleans, che la ospita da quando era bambina. Un giorno, però, scopre di aver ricevuto in eredità una casa nel Colorado. Giunta sul posto, ha un’amara sorpresa: la casa è adibita a bordello e bisca. E Gabrielle ha addirittura un socio in affari, il cinico avventuriero Jordan Hays. Pur determinata a trasformare il bordello in una scuola, ben presto Gabrielle si accorge di volersi arrendere all’amore e al fascino di quell’uomo sconosciuto…
Impressioni:
personalmente il genere western non mi ha mai appassionata più di tanto, l’unica autrice che ho letto volentieri fin’ora è Maggie Osborne perciò sono felice di averne trovato un’altra che sia allo stesso livello. La storia in sè è piuttosto scontata, mi sembra che ci siano dei film in giro simili nella trama però il tutto è molto ben presentato, la lettura è scorrevole, grammaticalmente corretta e profondamente appagante. Jordan è il classico pistolero, freddo, apparentemente senz’anima, segnato dai dolori e dalle perdite che ha subito. È attratto da Gabrielle ma non vuole impegnarsi con nessuna, non vuole più amare nessuno e nemmeno crearsi una famiglia. Gabrielle dal canto suo è ingenua, è cresciuta in un convento ed è sconvolta quando scopre che sua madre era una prostituta. Oltre che ingenua è anche buona e non ha molto carattere ma, nonostante io ami le protagoniste “toste” ci sta che sia così visto l’educazione che ha ricevuto. Ovviamente si innamora di Jordan e gli lascia in mano le redini della loro storia, sa che dopo un paio di mesi l’uomo se ne andrà alla ricerca di nuove sfide ma preferisce godersi il più possibile il presente consapevole della sofferenza che arriverà piuttosto di non conoscere la felicità dei suoi abbracci. Di contorno c’è il bordello con le ragazze che ci lavorano e le loro storie, un malvagio che più malvagio non si può e una miniera d’oro perduta. Insomma tutti gli ingredienti per un ottimo western, una storia appassionante e meritevole di essere letta. Bellissimi i brani delle opere di William Shakespeare recitati in alcune occasioni dai protagonisti per meglio spiegare un concetto.

LUNA DI SETTEMBRE

candice-proctor-3 (Custom)Data Pubblicazione: Dicembre 2013
Titolo originale: September Moon by (1999)
Serie: non serie
Collana: I Romanzi Mondadori Classic
Genere: Romance Storico
Ambientazione: Australia, 1864
Sensualità: Warm
Premi e riconoscimenti della critica: Romance Reader Five Hearts
Disponibilità: usato
Trama:
Per pagarsi il viaggio di ritorno alla sua amata Inghilterra e lasciarsi alle spalle la primitiva e odiosa Australia, Amanda Davenport accetta il posto di istitutrice nella casa di Patrick O’Reilly. Ancora non sa che questi vive in un luogo isolato e denso di pericoli, e che i suoi terribili figli hanno messo in fuga tutte coloro che l’hanno preceduta. Anche Patrick si mostra inizialmente insofferente verso quella donna tanto perfezionista, che di certo non reggerà a lungo. Eppure fra loro scocca fatalmente l’attrazione, e Amanda comincerà a vedere tutto con occhi diversi: l’aspra bellezza di quella terra e l’uomo altrettanto selvaggio e sensuale che le sta al fianco…
Recensione:
Luna Di Settembre è stato il primo libro che ho letto di Candice Proctor e l’ho trovato meraviglioso, ironico, sensuale, divertente e coinvolgente. Bellissimo l’incontro iniziale tra Patrick e Amanda, mi sembrava quasi di vederli, lei impolverata dopo il viaggio, con la sua postura rigida e lo sguardo pieno di disapprovazione come una rispettabile e repressa governante, lui con la camicia aperta, appena uscito dal letto della sua amante, sorriso ironico, fossette sulle guance, spettinato e irriverente. Li ho adorati fin da subito. L’autrice poi è bravissima nel descrivere l’Australia, la sua natura selvaggia, le difficoltà che hanno dovuto affrontare i coloni per riuscire a sopravvivere in un ambiente per certi versi primitivo ma profondamente affascinante, sembrava addirittura di vedere il cielo di un azzurro intenso, gli spazi aperti ed infiniti, il sole implacabile, le tempeste di sabbia, l’inondazione quando alla fine arrivano le sospirate piogge dopo un lungo periodo di siccità. Amanda odia l’Australia, vuole solo guadagnare abbastanza per potersi pagare il viaggio di ritorno per l’Inghilterra, non riesce a capire come si possa amare un luogo così selvaggio e inospitale, ha pregiudizi basati sull’ignoranza e sul senso di superiorità inglese nei confronti dei nativi australiani che considera selvaggi e nei confronti dei coloni. Patrick detesta tutto ciò che è inglese, è un uomo istintivo, diretto e con un linguaggio a volte sboccato e si diverte a scandalizzare Amanda che considera una repressa e rigida dama inglese. Insomma i due si trovano su due piani completamente contrapposti ma quando si guardano non riescono a non sentire l’attrazione primitiva che li costringe ad affrontare le reciproche differenze perchè l’amore non si cura di questi dettagli, travolge tutto e alla fine Amanda imparerà ad amare quella terra inospitale così come Patrick imparerà ad amare la sua governante rigida e perfettina. Gli incontri fra i due sono intrisi di sensualità, non c’è bisogno di essere grafici e diretti per trasmettere la passione a chi legge e l’autrice in questo è sensazionale. Insomma, un libro splendido da leggere e rileggere. 

CONFESSIONI DI MEZZANOTTE

candice-proctor-4 (Custom)Data Pubblicazione: novembre 2010
Titolo originale: Midnight Confessions (2002)
Serie: non serie
Collana: I Romanzi Mondadori Classic
Genere: Romance Storico
Ambientazione: America, New Orleans, 1862
Sensualità: Warm
Premi e riconoscimenti della critica: Premio Reviewer’s Choice Award di Romantic Times nel 2002 come Miglior Romanzo Storico di ambientazione americana (Best American-Set Historical Romance)
Disponibilità: usato
Trama:
Invasa dai Nordisti, nel 1862 New Orleans è una città nelle mani del nemico. Quando l’anziano e rispettato dottor Henri Santerre viene misteriosamente assassinato mentre è in visita al cimitero, il maggiore Zachary Cooper riceve l’incarico di indagare. Tutto sembra ruotare intorno all’Hospital de Santerre, dove Zachary subito si scontra con Emmanuelle de Beauvais. Bellissima e giovane vedova, Emmanuelle vi lavora come levatrice, e nonostante sia stata testimone del crimine non è disposta a collaborare. Fra torbidi segreti, inspiegabili omicidi e sconcertanti scoperte, la sua opposizione comincia a incrinarsi quando scocca la scintilla dell’amore…
Impressioni:
questo libro è principalmente un giallo con una sottotrama rosa ed è ambientato a New Orleans durante l’occupazione dei nordisti nel periodo della guerra di Secessione. Da amante di “Via col vento” ho una predilezione per le storie che parlano di questo periodo e, anche se non mi appassionano molto le trame gialle (preferisco i romantic suspense) questo libro è così ben scritto che non ho potuto fare altro che apprezzarlo. Zach è un ufficiale nordista che indaga su degli omicidi e Emmanuelle è la principale indiziata che fa di tutto per tenere nascoste delle verità difficili da accettare in quell’epoca (e spesso anche nella nostra…). Entrambi sono mentalmente illuminati, precorrono i tempi, credono nei valori delle persone al di là del loro sesso o del colore della pelle. Em è un medico senza averne l’abilitazione, ha avuto un matrimonio sfortunato con un uomo che l’ha sempre tradita, è vedova ed ha un figlio di 11 anni. Ha trent’anni, è una donna coraggiosa, dura, che non crede più nell’amore e soprattutto nella sua durata. Zach è un uomo di guerra, ha 25 anni, è un idealista e per primo ha il coraggio di confessare i suoi sentimenti per lei. Insomma abbiamo una donna per niente ingenua e amareggiata  e un uomo che ha il coraggio di amare per entrambi. La parte fisica del loro rapporto è abbastanza esplicita ma mai volgare, l’autrice trasmette la passione e perchè no, la lussuria che li travolge quando si abbandonano a ciò che sentono uno per l’altra. Il killer è l’ultima persona che mi sarei aspettata perciò tanto di cappello all’autrice per essere riuscita a tenercelo nascosto fino alla fine. Bellissimo l’epilogo con la pronipote che si fa raccontare dalla nonna della storia della sua trisavola e del suo amore per l’ufficiale nordista. 

TITOLI NON PUBBLICATI IN ITALIANO NELLO STORICO

The last Knight

Ambientato nella Francia medievale e pubblicato nel 2000

Whispers of heaven

Ambientato in Tasmania nel 1840 e pubblicato nel 2001

Beyond sunrise

Ambientato nelle isole del sud Pacifico e pubblicato nel 2003

TITOLI PUBBLICATI CON IL NOME DI C.S. HARRIS

Serie St. Cyr Regency Mysteries

What Angels Fear
When Gods Die
Why Mermaids Sing
Where Serpents Sleep
What Remains of Heaven
Where Shadows Dance
When Maidens Mourn
What Darkness Brings
Why Kings Confess
Who Buries the Dead

TITOLI PUBBLICATI CON IL NOME DI C.S. GRAHAM

Serie Jax Alexander Mystery (thriller)

The Archangel Project
The Solomon Effect
The Babylonian Codex

 

Last updated by at .

Se l'articolo ti piace condividilo

Lascia un commento

Your email address will not be published.