Nov 13 2014

Alexia Tarabotti e il Protettorato del Parasole

alexia-tarabotti-6Nel 2011 è arrivata in Italia la bellissima serie historical, uraban fantasy e steampunk scritta da Gail Carriger dal titolo “Il protettorato del parasole”. Purtroppo la Dalai Editore (che a quanto ho appreso ha chiuso per fallimento) ha pensato bene di interromperla dopo la seconda uscita alla faccia di chi avrebbe avuto piacere di leggere anche gli altri tre libri che la compongono (nonostante la sfilza di errori ortografici e grammaticali che un po’ di fastidio hanno dato). I libri hanno per protagonista Alexia Tarabotti, una giovane donna inglese ma di origini italiane che ha la peculiarità di essere una senz’anima però ha ironia e senso dell’umorismo da vendere. Alexia, a causa della sua condizione, si trova coinvolta in situazioni a volte strane, altre bizzarre, talvolta pericolose e soprattutto è circondata da personaggi eccentrici e creature soprannaturali. La serie si è conclusa al quinto libro e mi sa che andrò a procurarmi i tre che mancano in inglese, sono troppo curiosa di sapere come va a finire tra lei e il marito Lord Maccon, un lupo mannaro scozzese e alpha. La Carriger ha iniziato nel 2013 una serie spin-off young adult ambientata nello stesso mondo del Protettorato del Parasole ma 25 anni prima delle vicende di Alexia (sono in tutto quattro libri, l’ultimo verrà pubblicato a novembre 2015) e la serie “The Custrad Protocol” che fa da sequel a quella del Protettorato in quanto ambientata sempre nell’impero Britannico ma alcune decadi dopo.
Enjoy
Autrice:
Gail Carriger scrive historical romance urban fantasy stemapunk. Vive negli Stati Uniti dove èalexia-tarabotti-0 circondata da un harem di scarpe, si fa importare il tè direttamente da Londra e i gatti fanno la pipì nella toilette. I suoi libri sono tutti New York Times bestseller. Oltre alla serie del protettorato del parasole ha scritto la serie “Finishing school” mentre nel 2015 inizierà la serie “Custard protocol”. La serie del protettorato è uscita anche come fumetto manga.
The curious case of the werewolf that wasn’t, the mummy that was and the cat in the jar
alexia-tarabotti-0.5Titolo inedito in italiano
Data pubblicazione: giugno 2014
Serie: il protettorato del parasole – Vol. 0,5
Genere: historical paranormal steampunk
Ambientazione: Egitto, 1800 circa
Note: racconto breve pubblicato inizialmente in “The Book of the Dead, a Jurassic London anthology”
Trama:
Alessandro Tarabotti, padre di Alexia, e il suo valletto Floote sono in missione in Egitto quando incontrano dei turisti e tutto va a catafascio. Qual è la sua vera missione e sua zia Arcangelica approverà il trattamento riservato al suo gatto? Se vi siete mai chiesti com’è il padre di Alexia, questo racconto vi darà un assaggio delle sue avventure e della sua personalità. 
Soulless. Il protettorato del parasole
alexia-tarabotti-1Data pubblicazione: marzo 2011
Titolo originale: Soulless (2009)
Serie: il protettorato del parasole – Vol. 1
Editore: Dalai Editore
Genere: historical paranormal steampunk
Ambientazione: Inghilterra, 1873
Sensualità: warm
Numero pagine: 333
Disponibilità: usato
Premi e riconoscimenti della critica: ALA Alex Award (2010)
Trama:
Nella Londra di fine Ottocento, uomini, vampiri e licantropi hanno imparato a convivere, ma questo non rende più facile la vita alla giovane Alexia Tarabotti. Infatti non ha un’anima (un bello svantaggio per una zitella in cerca di marito); suo padre è morto e, per aggiungere sfortuna alla sfortuna, era pure di origine italiana! Quando un vampiro l’aggredisce e lei lo uccide con il suo inseparabile parasole, le cose sembrano precipitare: la regina Vittoria in persona manda l’inquietante Lord Maccon (un lupo mannaro volgare e trasandato) a svolgere le indagini. Ma c’è dell’altro: la popolazione di vampiri di Londra inizia a essere misteriosamente decimata, e tutti sembrano ritenere Alexia colpevole. Chi vuole incastrarla? Riuscirà la ragazza a sfruttare a proprio vantaggio l’invulnerabilità ai poteri soprannaturali derivante dalla sua condizione di soulless, cioè di senz’anima? O i suoi guai non sono ancora finiti? Fondendo letteratura vittoriana, gotica e steampunk, Gail Carriger ha dato vita a un romanzo sempre in bilico tra ironia e suspense, ambientato in una Londra che non è mai stata così divertente e dove, nonostante tutto, è immancabile l’appuntamento per il tè delle cinque.

Changeless. Il protettorato del parasole
alexia-tarabotti-2Data pubblicazione: novembre 2011
Titolo originale: Changeless (2010)
Serie: il protettorato del parasole – Vol. 2
Editore: Dalai Editore
Genere: historical paranormal steampunk
Ambientazione: Inghilterra + Scozia, 1873
Sensualità: warm
Numero pagine: 328
Disponibilità: usato
Premi e riconoscimenti della critica: Goodreads Choice Nominee for Paranormal Fantasy, Goodreads Author (2010)
Trama:
È metà pomeriggio, per ogni lupo mannaro che si rispetti dovrebbe essere il momento della giornata dedicato al sonno più profondo, eppure a casa di Alexia Tarabotti oggi qualcosa non va: svegliata di soprassalto da un grido, la nostra eroina si accorge che suo marito, Lord Maccon, non è tranquillamente a letto addormentato, ma sta ululando alla finestra. Neanche il tempo di capire che cosa succede che questi fugge. Scompare. Lasciandola sola ad affrontare un esercito di soldati dai poteri soprannaturali, una pletora di fantasmi e, soprattutto, la regina Vittoria. Infuriata come non mai. Ma Alexia è in possesso di due armi di difesa micidiali che la proteggono da ogni insidia: il suo parasole all’ultima moda e un’ammaliante cortesia. Le indagini la condurranno fin nella remota e selvaggia Scozia, in mezzo a clan di licantropi di cui riuscirà – con incredibile abilità, e grazie ai suoi poteri di “senz’anima” – a rovesciare le dinamiche interne volgendole a proprio favore. Tra un’avventura e l’altra avrà anche il tempo per rintracciare il maritino scomparso?
Blameless
alexia-tarabotti-3Titolo inedito in italiano
Data pubblicazione: settembre 2010
Serie: il protettorato del parasole – Vol. 3
Genere: historical paranormal steampunk
Ambientazione: Inghilterra, 1874
Premi e riconoscimenti della critica: Goodreads Choice Nominee for Paranormal Fantasy (2010)
Trama:
Lasciata la casa del marito e tornata a vivere con la sua orribile famiglia, Alexia Tarabotti è lo scandalo della stagione londinese. La regina Victoria la licenzia dal Consiglio Ombra e l’unica persona che può chiarire le cose, Lord Akeldama, inaspettatamente lascia la città. Per completare il quadro già disastroso, Alexia viene attaccata da coccinelle meccaniche omicide che le fanno capire, come solo le coccinelle possono fare, che tutti i vampiri di Londra la vogliono morta. Mentre Lord Maccon passa il suo tempo ubriaco e il professor Lyall tenta disperatamente di tenere il clan Woolsey unito, Alexia scappa dall’Inghilterra per raggiungere l’Italia alla ricerca dei misteriosi templari. Solo loro conoscono abbastanza il soprannaturale per spiegare la sua condizione sempre più scomoda, ma potrebbero essere peggiori dei vampiri, e sono armati con il pesto. Blameless, terzo libro della serie del protettorato, è una commedia di costume, ambientata a Londra, piena di lupi mannari, vampiri, dirigibili e tazze di tè.
Impressioni:
Finalmente mi sono decisa e ho ripreso in mano questa serie in inglese (la mia conoscenza della lingua è tutt’altro che perfetta ma me la cavo e poi ero troppo curiosa di sapere come vanno le cose tra Alexia e Maccon). Intanto mi sono divertita un sacco leggendo, il libro è pieno di ironia, del tipico umorismo inglese e di strane invenzioni. Alexia ha sulla testa un mandato di morte da parte dei vampiri che la inseguono per tutta l’europa riuscendo in un paio di casi quasi ad eliminarla ma, grazie a un po’ di fortuna, al suo ombrello e agli amici fidati, riesce sempre a uscire dai guai praticamente indenne. Purtroppo lei e Lord Maccon si ritrovano quasi alla fine del libro e per me, che adoro questa coppia, è stata un po’ una delusione però, per quanto riguarda la vicenda raccontata, fila via che è una gioia. Alexia lascia Londra in primo luogo perchè i vampiri la vogliono morta e poi per cercare le prove che il bambino che aspetta è di suo marito, quella testa dura di lord Maccon. Per capirci qualcosa arriva fino in Italia, accompagnata dall’ex valletto del padre, Floote e dalla sua amica Madame Lefoux. Contemporaneamente lord 
Akeldama è scappato non si sa dove e non si sa perchè e alla fine si scopre che Biffy, il suo preferito, è stato rapito da un potente vampiro che lo ha imprigionato sul fondo del Tamigi dentro una sfera. Il poveretto viene salvato da Lord Maccon e dal suo Beta, il professor Lyal, ma durante la dura lotta Maccon uccide il vampiro incasinando il fragile equilibrio tra licantropi e vampiri. Inoltre Biffy è gravemente ferito perciò Connal lo trasforma in un licantropo, cosa che non rende molto felice lord Akedalma (pensate voi un vampiro e un licantropo innamorati…). Alexia poi, imprigionata dai templari che non sono molto amichevoli e nemmeno simpatici e che la considerano la progenie del demonio, la vogliono usare per distruggere il popolo preternaturale e uno scienziato pazzo di origine germanica vuole addirittura vivisezionare il suo bambino non ancora nato. Questo bambino, che praticamente tutti vogliono eliminare, sembra avrà il potere di rubare le anime, cosa piuttosto terrificante. Insomma, succede di tutto, Lord Maccon per la maggior parte del libro è ubriaco a causa di Alexia; poichè è un licantropo e l’alcol normale non ha quasi effetto su di lui, ha scoperto che la formaldeide che si trova nel laboratorio del professor Lyal riesce a ridurlo all’incoscienza perciò ha bevuto tutta la scorta del povero professore compresa la formaldeide che conteneva degli embrioni di pecora (Connal ovviamente si è mangiato anche quelli trovandoli molto croccanti). Per non parlare del terzo in carica nel branco cioè Channing, inviato da Connal per proteggere Alexia e che, in forma di lupo, si mangia il cagnolino isterico del professore tedesco pazzo. Insomma, succedono un sacco di cose in questo libro, è proprio un peccato che la serie non venga ripresa da un’altra casa editrice, merita veramente. 
Heartless
alexia-tarabotti-4Titolo inedito in italiano
Data pubblicazione: luglio 2011
Serie: il protettorato del parasole – Vol. 4
Genere: historical paranormal steampunk
Ambientazione: Inghilterra, 1874
Trama:
Lady Alexia Tarabotti Maccon è di nuovo nei guai solo che questa volta non è colpa sua. Quando un fantasma impazzito minaccia la regina, Alexia si occupa del caso seguendo una traccia che la conduce dritta nel passato di suo marito. Oltre a questo è alle prese con una sorella che ha aderito al movimento delle suffragette (scoccante!), l’ultima invenzione di Madame Lefoux, un’invasione di porcospini zombie e Alexia ha appena il tempo di ricordare che è incinta di otto mesi. Riuscirà a stabilire chi sta cercando di uccidere la regina Victoria prima che sia troppo tardi? Sono nuovamente i vampiri oppure c’è un traditore in agguato travestito da lupo? E che cosa esattamente è andato a vivere nel secondo miglior armadio di lord Akeldama?
Timeless
alexia-tarabotti-5Titolo inedito in italiano
Data pubblicazione: marzo 2012
Serie: il protettorato del parasole – Vol. 5
Genere: historical paranormal steampunk
Ambientazione: Inghilterra, 1876
Trama:
Alexia Tarabotti, Lady Maccon, si è adagiata nella felicità domestica. Naturalmente, essendo Alexia, tale beatitudine implica la presenza di lupi mannari, vampiri e un bambino precoce che è incline a trasformarsi in soprannaturale, volente o nolente. Nemmeno l’ultimo spettacolo della troupe di Ivy Tunstell, disatroso a dir poco, può attenuare il piacere di Alexia per il suo nuovo stile di vita. O almeno fino a quando riceve una convocazione da Alessandria che non può essere ignorata. Con marito, figlio e Tunstell al seguito, Alexia si imbarca su un piroscafo per attraversare il Mediterraneo. Ma l’Egitto può nascondere più misteri di quanto l’indomabile Lady Maccon può gestire. Che cosa vuole veramente da lei la regina dei vampiri di Alessandria? Perchè la pestilenza si sta espandendo? E come è possibile che Ivy Tunstell sia diventata l’attrice più popolare dell’impero britannico?

Last updated by at .

Se l'articolo ti piace condividilo

Lascia un commento

Your email address will not be published.